Il Mercato Elettronico della PA (MEPA) è uno strumento di e-Procurement pubblico, gestito da Consip s.p.a. per conto del Ministero Economia e Finanze.

mepa1

Si tratta di un mercato interamente virtuale in cui le amministrazioni acquirenti e i potenziali fornitori si incontrano, negoziano e perfezionano on line contratti di fornitura legalmente validi. L’utilizzo della firma digitale infatti permette a PA e fornitori di conferire valore legale ai documenti pubblicati e consentire il perfezionamento dei contratti di acquisto.

Le PA possono ricercare, confrontare ed acquisire i beni e i servizi, per valori inferiori alla soglia comunitaria, proposti dalle aziende fornitrici “abilitate” a presentare i propri cataloghi sul sistema. I prodotti ed i servizi sono presentati in cataloghi strutturati e descritti nel rispetto di formati standard e secondo le regole e le condizioni definite da Consip per ciascun bando merceologico.

Gli acquisti possono essere effettuati secondo 2 modalità: l’Ordine diretto (ODA), cioè l’acquisto diretto da catalogo in base alle offerte pubblicate dai fornitori, o la Richiesta di offerta (RdO) grazie alla quale l’amministrazione può richiedere ai fornitori, selezionandoli liberamente tra quelli abilitati, diverse e ulteriori offerte personalizzate sulla base di specifiche esigenze.

I vantaggi per le imprese nell’utilizzo del Mepa

  • disponibilità di un nuovo canale di vendita verso la PA senza spese di ammissione con conseguente ampliamento del mercato potenziale e della visibilità della propria offerta
  • diminuzione dei tempi e dei costi di vendita derivante dalla riduzione dei costi di intermediazione e di gestione del processo di vendita

– sensibile riduzione della documentazione da presentare per ogni gara

– maggior snellezza e velocità delle fasi di presentazione dell’offerta grazie anche alla chiarezza e completezza della documentazione di bando già predisposta

  • aggiornamento della propria offerta grazie al dinamismo dei cataloghi che permette di attuare delle specifiche strategie commerciali volte ad esempio a smaltire overstock o saturare la propria capacità produttiva

Cosa puoi vendere con il Mepa

Possono richiedere l’abilitazione al Mercato Elettronico tutte le imprese che abbiano prodotti che rientrano nelle seguenti categorie merceologiche:

  • Arredi e complementi di arredo
  • Cancelleria ad uso ufficio e didattico
  • Dispositivi di protezione individuale
  • Prodotti accessori e materiali di consumo per l’ufficio
  • Servizi di igiene ambientale
  • Servizi di manutenzione impianti elettrici
  • Servizi di manutenzione impianti elevatori
  • Conduzione e manutenzione impianti Termoidraulici e di Condizionamento
  • Servizi di manutenzione degli impianti antincendio
  • Beni e servizi ICT
  • Materiale elettrico
  • Materiale igienico sanitario
  • Beni e servizi per la Sanita’
  • Veicoli e mobilità sostenibile
  • Fonti rinnovabili
  • Servizi per eventi
  • Mepi (Soluzioni integrate multimediali per le scuole)
  • Servizi professionali
  • Servizi di informazione, prodotti editoriali e servizi connessi
  • Servizi di logistica
  • Farma (farmaci)
  • Carburanti, combustibili, lubrificanti e liquidi funzionali
  • Prodotti alimentari
  • Servizi postali

Cosa devi fare per abilitarti al Mepa

I requisiti richiesti alle imprese per abilitarsi e quindi pubblicare il proprio catalogo sul MePa sono minimi: essere iscritti alla CCIAA, avere un PC, la connessione ad Internet e la firma digitale.

Segui i 10 passi per le Imprese

È attivo uno sportello presso la CNA al quale le imprese possono rivolgersi per ricevere spiegazioni sulle modalità di utilizzo del Mercato Elettronico, per presentare la domanda di abilitazione e per essere assistite anche in seguito.

Clicca qui per scaricare la Scheda aggiornata per l’iscrizione al MePa.

 

AL MOMENTO DELL’ABILITAZIONE LE IMPRESE DOVRANNO  ESSERE MUNITE DI:

 

♦ Kit di firma digitale (smart card) del legale rappresentante e pin; Lettore smart card

compatibile con la firma; ovvero Business Key;

♦ Documento d’identità e codice fiscale legale rappresentante/titolare
♦ La visura camerale per indicare i dati identificativi dell’impresa: la sede legale, i dati del

registro imprese, Amministratori, Poteri, l’oggetto sociale.

♦ Numero Partita IVA
♦ Numero dipendenti
♦ Dati di Iscrizione all’INPS per indicare la Matricola aziendale INPS;
♦ Dati di Iscrizione all’INAIL per indicare il Codice Ditta INAIL e la Posizione Assicurativa

Territoriale – P.A.T.;

♦CCNL applicato ed il Settore;
Verranno richieste inoltre le seguenti dichiarazioni:
♦ Fatturato specifico relativo all’anno precedente la richiesta;
♦1 catalogo cartaceo/elettronico con i prodotti che si vogliono inserire nel catalogo on line

 

Contatti

Garofalo Tonino

Tel: 0932/686144

Email: tgarofalo@cnaragusa.it

 

Designed by Freepik